Primary Level Menu

EUROPA SENZA SEGRETI DAL 2017 (RETROATTIVO DAL 2014)

I ministri dell'Economia e delle Finanze europei hanno appena approvato la normativa che consente all'Unione Europea di adeguarsi agli standard Ocse in materia di traspaarenza fiscale. A partire dal 2017 i 27 paesi firmatari inizieranno a scambiare in via automatica le informazioni fiscali su individui, fondi ed entità in Europa (ma l'effetto sarà retroattivo a partire dal 1° gennaio 2014). Ogni autorità nazionale dovrà inviare, mediante scambio automatico, le informazioni relative ai periodi di imposta dal 1° gennaio 2014 riguardanti i residenti in un altro paese UE su un determinato numero di categorie reddittuali: redditi di lavoro, compensi, prodotti assicurativi, pensioni, proprietà e redditi immobiliari. I paesi dell'Unione non potranno rifiutare di fornire le informazioni soltanto perchè esse sono detenute da una banca o da altri tipi di istituto finanziario.